Spirometria

La spirometria è un esame diagnostico che serve per valutare la quantità di aria che entra ed esce dai polmoni durante la respirazione (quanto velocemente si respira, quanta aria resta all’interno dei polmoni dopo aver espirato e la presenza di eventuali ostruzioni che rendono difficile il respiro)


A cosa serve la spirometria?

Serve per diagnosticare l’eventuale asma, ppure altre malattie respiratorie (come bronchite cronica, enfisema, fibrosi polmonare ecc...) in persone che hanno difficoltà respiratorie.


Caratteristiche dell’esame:

Con questo esame vengono misurati i gas mobilizzati ovvero la quantità di aria inspirata ed espirata con uno sforzo massimale e la velocità con cui riusciamo a inspirare ed esepellere quest’aria. I parametri misurati sono FEV1 o VEMS che indica la quantità di aria che riusciamo ad espirare in un secondo e la VC o FVC che indica quanta aria riusciamo ad insipirare ed espirare.

Questa prima semplice valutazione, la più comune, permette di evidenziare subito anomalie ostruttive o restrittive dei bronchi e il medico potrà decidere se procedere con esami più approfonditi.